Il Polimi insegnerà l’italiano agli studenti stranieri per trattenerli dopo la laurea

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attualità, Lingua del sapere

All’incirca cinque anni fa venne nell’azienda in cui lavoravo un giovane programmatore, etiope. Non era assunto direttamente, ma lavorava per noi attraverso una società esterna. Dopo aver iniziato gli studi di informatica in Etiopia, era arrivato a Torino con un programma di scambio con l’Italia, ed aveva vissuto per quattro anni nella città piemontese prima […]

Inverno demografico e nichilismo culturale: la sfiducia degli italiani in se stessi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Itanglese, Nel mondo, Politiche linguistiche

Oggi ricorre la Giornata mondiale delle Nazioni Unite per la famiglia, mentre ieri, 14 maggio, si sono tenuti a Roma gli Stati Generali della Natalità. Due eventi che hanno portato i riflettori sul tema del calo delle nascite in Italia e del relativo invecchiamento della popolazione, fenomeno che viene da lontano ma che nel 2020 […]

Piccola riflessione per gli anglopuristi (e vediamo se vi si accende il light bulb)

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Itanglese

L’inaspettata battuta di Mario Draghi che pochi giorni fa durante un discorso che gli avevano preparato si è chiesto “chissà perché dobbiamo sempre usare tutte queste parole inglesi”, ha suscitato commenti e reazioni da varie parti. Certo, i soliti luoghi comuni degli anglomani che dipingono come un passatista retrogrado fascistoide dalla mentalità chiusa chiunque osi […]

Anglicismi? No reason di preoccuparsi, finché non è syntax

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attualità, Itanglese

Mi sono imbattuto di recente in un sito molto interessante, Linguisticamente.org, fondato da due linguisti generali dell’Università di Bologna. Il sito vuole essere uno strumento per spiegare cosa fanno i linguisti, a cosa serve la linguistica e che impatto ha sulle vite delle persone. Vi si trovano molti articoli ben scritti. Un articolo in particolare […]

L’arte italiana? ITsART, baby

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Attualità, Itanglese

Il Ministero dei Beni Culturali italiano, presieduto dall’on. Dario Franceschini, lancerà presto una piattaforma digitale per “celebrare e raccontare il patrimonio culturale italiano in tutte le sue forme e offrirlo al pubblico di tutto il mondo”. La “Netflix della cultura italiana”, la definisce qualcuno. Qual è il nome scelto per la nuova piattaforma della cultura italiana? ITsART. […]

La Francofonia come baluardo della pluralità linguistica

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Enti e Organizzazioni

Oggi, 20 marzo, si celebra come ogni anno la Giornata internazionale della francofonia, promossa dall’organizzazione che promuove e tutela la lingua francese nel mondo, riunendo 88 Stati e Governi sui cinque continenti: l’OIF. Ne parliamo perché l’Organizzazione Internazionale della Francofonia svolge fin dalla sua nascita un ruolo importante che va al di là della promozione […]

A Milano si è parlato di itanglese… e di come affrontarlo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi e Iniziative, Itanglese

Ieri sera la biblioteca Valvassori Peroni di Milano ha ospitato la presentazione del libro di Antonio Zoppetti “L’etichettario“, alla presenza dell’autore stesso e della giornalista e scrittrice Valeria Palumbo. , introdotti dalla direttrice della biblioteca Rosa Gessa, che ha fatto gli onori di casa. Più che del libro in sé, si è parlato della problematica […]

È la vigilia, arriva Babbo Natale… anzi, Santa Claus is coming

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Itanglese

Questa notte tanti bambini aspetteranno l’arrivo di Babbo Natale. Tranne forse quelli del paese in provincia di Milano in cui vivo io, che magari attendono invece Santa Claus. L’avranno letto sui manifesti e gli opuscoli affissi e distribuiti dall’amministrazione comunale a tutti i cittadini. Li vedete nell’immagine qui sopra. Le manifestazioni per il Natale 2018, […]

Italia, il ministro del lavoro: ci sarà un navigator per il placement dei disoccupati

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Itanglese

Ora non basta più il tutor (pronunciato tiùtor, all’inglese): arriva il navigator. Una figura che, come ha annunciato il ministro del lavoro italiano Luigi Di Maio, aiuterà chi è in cerca di impiego nella formazione e nel “placement”. Cos’è il placement? Be’, semplicemente – e letteralmente – il collocamento. Oltre a questo, il ruolo del […]