AttualitàNel mondo

Un’altra canzone in italiano all’Eurovision di Torino?

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo:

L’Eurofestival 2022, o come si chiama ormai da molto tempo “Eurovision Song Contest“, si svolgerà a maggio in Italia, a Torino, grazie alla vittoria nella scorsa edizione di un gruppo italiano, i Maneskin. Tradizionalmente l’Italia è rappresentata alla manifestazione dell’Eurovisione dal vincitore del Festival di Sanremo. Come normalmente avviene, i vincitori di quest’anno, Mahmood e Blanco canteranno il loro pezzo “Brividi” in lingua originale. Ma la lingua italiana potrebbe risuonare anche grazie ad almeno un’altra canzone. Quella del rappresentante di San Marino, il piccolo stato italofono che dal 2008 prende parte alla manifestazione.

La Repubblica più antica del mondo seleziona il proprio candidato attraverso la manifestazione canora “Una voce per San Marino“. Alcuni posti del concorso sono riservati a cittadini sammarinesi, altri però sono aperti ad artisti di qualunque nazionalità, con canzoni in qualsiasi lingua. Ultimamente San Marino ha presentato all’Eurovision canzoni in inglese.

Oggi, tra poco più di un’ora, si conosceranno i nomi dei 9 finalisti, più un artista sammarinese, che parteciperanno alla finale di “Una voce per San Marino”. Grande l’attesa in Rete, dove si rincorrono voci candidature, più o meno probabili. Di ieri la boutade, tra il serio e il faceto, de La Rappresentante di Lista che si era detta pronta a bussare alla porta del Titano o, in alternativa, a quella del Vaticano (che però ancora evidentemente manca nel concorso canoro europeo).

Ma – gli esperti del settore ne sono certi – saranno molte le sorprese che verranno annunciate oggi in conferenza stampa, al Westin Palace di Milano. La finalissima avverrà il 19 febbraio, alle 21.00, al Teatro Nuovo di Dogana, a San Marino.

Speriamo che chiunque vinca scelga di rappresentare San Marino, uno dei quattro Stati dove l’italiano è ufficiale, cantando nella lingua di Dante.

 


Fonte: RSMtv

 

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo: