Attualità

Slovenia: nei territori bilingui chiunque può interagire in italiano con l’Amministrazione

Il diritto all’utilizzo della lingua italiana nelle pratiche di competenza dell’amministrazione finanziaria nel territorio bilingue sloveno è garantito a tutti i richiedenti, quindi senza alcun vincolo ai soli appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana. A confermarlo è il ministero della pubblica amministrazione della Repubblica di Slovenia in risposta alla richiesta di chiarimenti inviata qualche mese fa dalla CAN Costiera.



La denuncia per mancata applicazione del bilinguismo e la conseguente richiesta di chiarimenti al Ministero da parte della Comunità italiana era scattata dopo che gli uffici capodistriani del fisco avevano negato a un cittadino italiano il rilascio dei documenti in lingua italiana, affermando appunto di essere tenuti a rilasciarli solo a cittadini sloveni appartenenti alla minoranza italiana.

Questo chiarimento è importante perché mette nero su bianco il diritto di chiunque di usare l’italiano con l’amministrazione pubblica nei territori bilingui. Gli sloveni di minoranza italiana hanno invece il diritto esclusivo di richiedere documentazione in italiano anche al di fuori dei territori bilingui.

Tutti i dettagli della vicenda in questo servizio di TV Capodistria.


Fonte: TV Capodistria