Attualità

Nazionale di calcio, la Svizzera si dimentica dell’italiano

Il 15 novembre si è giocata a San Gallo la partita di calcio Svizzera – Georgia valevole per le qualificazioni ai Campionati europei 2020. Perché ne parliamo sul nostro sito? Perché nel corso della partita tutti gli annunci ufficiali  sono stati effettuati in lingua tedesca, francese e inglese. Dell’italiano, terza lingua ufficiale della Confederazione, nessuna traccia.

Il fatto è stato subito notato da molti osservatori, tra cui il Forum per l’italiano in Svizzera, che ha espresso il proprio disappunto, augurandosi “che in futuro in occasione delle partite della nazionale di calcio all’italiano sia riconosciuto analogo trattamento delle altre lingue nazionali”.



Proteste anche dal Corriere dell’italianità, che ha scritto un esposto all’ASF, Associazione Svizzera di Football: “Amaro e deludente è il riscontro per il mancato rispetto della terza lingua nazionale, l’italiano, mentre tutti gli annunci ufficiali sono stati effettuati in lingua tedesca, francese e inglese. Un esempio di insensibilità e di poco rispetto verso i tantissimi sostenitori della nazionale svizzera di lingua italiana”.

Anche la stampa svizzero-tedesca ha ripreso il tema. Ne parla il Luzerner Zeitung in un articolo dal titolo “Nessun annuncio italiano nelle partite internazionali: il consigliere federale Cassis sostiene la denuncia all’Associazione svizzera di calcio”.

La Svizzera è il secondo paese italofono dopo l’Italia e si batte da anni per la promozione dell’italiano a livello federale, con iniziative che hanno segnato importanti successi ma anche segnalato molte difficoltà. Una battaglia che noi di I.i sosteniamo e che speriamo possa dare sempre più frutti.