Attualità

Sci femminile, il Super G parla italiano (letteralmente)

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo:

La discesa di Super G femminile di oggi ha visto trionfare l’italiana Federica Brignone, di Milano, davanti a Lara Gut-Behrami, sciatrice svizzera. L’atleta elvetica, giunta seconda, ha però ottenuto la certezza matematica della vittoria nella coppa del mondo di specialità. Dove la Brignone ha ottime possibilità di conquistare il podio.

Ma perché parlare di sport sul nostro portale dedicato all’italiano? Perché proprio la madrelingua italiana accomuna le due atlete protagoniste della giornata. Lara Gut-Behrami infatti è nata a Sorengo, nel distretto di Lugano, Canton Ticino.  Eccola protagonista di una bella intervista dove le domande venivano poste dai bambini di una scuola locale:

 

Sono tanti gli atleti svizzeri di lingua italiana – ticinesi o di altri cantoni – che si fanno onore in diverse discipline, tra cui moltissimi nelle discipline invernali, come appunto lo sci, la tavola o l’hockey (o disco) su ghiaccio.

Inoltre, in occasione dei Mondiali di calcio del 2014, l’italiano si era scoperto inaspettatamente lingua franca della nazionale elvetica, dove i giocatori, svizzeri di aree linguistiche diverse o naturalizzati da altre nazionalità, utilizzavano per capirsi tra loro proprio la lingua di Dante, per alcuni lingua madre mentre per altri acquisita durante un’esperienza professionale in Italia.

 

 

Insomma, la nostra lingua vive attraverso lo sport, anche al di fuori dei confini d’Italia e non solo per bocca degli atleti italiani.

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo: