Roberta Metsola, la nuova presidente maltese dell’Europarlamento parla anche italiano

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo:

Sono passati pochi giorni dall’addio a David Sassoli, presidente italiano del Parlamento europeo, scomparso prematuramente a causa di una malattia. Poche ore fa la conferma che a prendere il suo posto sarà la maltese Roberta Metsola, che precedentemente ricopriva il ruolo di vicepresidente.

Così come Sassoli raramente rinunciava ad esprimersi in italiano all’interno dell’emiciclo europeo – salvo eccezioni dove usava lingue più adatte alla circostanza, come lo spagnolo per rivolgersi ai governanti del Venezuela, anche la nuova presidente ha usato da subito la lingua di Dante, proprio per rispetto al suo predecessore appena mancato. Lo ha fatto nel saluto a Sassoli nell’aula del Parlamento europeo, lo ha fatto anche pochi minuti fa all’inizio del suo discorso di insediamento.

A differenza della presidente della commissione Ursula von der Leyen, che pure aveva letto discorsi in italiano in altre circostanza, Metsola lo padroneggia, il che si nota anche solo sentendola parlare.

Se, oltre a maltese e inglese, la neoeletta parla anche il finlandese per via del Paese d’origine del marito, l’italiano è comune come seconda o terza lingua a moltissimi abitanti di Malta. Nell’arcipelago infatti i sondaggi stimano che quasi il 70% della popolazione sia in grado di capire bene l’italiano e il 30% anche di esprimersi. Tanto è vero che di norma i politici maltesi in visita in Italia pronunciano in italiano i loro discorsi, senza poi venire tradotti o doppiati in maltese sulla TV locale.

Questo a causa di un rapporto storico plurisecolare (la lingua di Dante fu ufficiale a Malta dal 1600 fino al 1936), alla vicinanza geografica, alla ricezione della televisione italiana, ai rapporti economici e turistici stretti. La stessa lingua maltese, semitica, contiene molte parole di origine italiana e siciliana. Nelle giovani generazioni la lingua è meno diffusa, ma ci sono comunque molte eccezioni. La giovane cantante maltese Emma Muscat ha partecipato alla trasmissione Amici e ora sta crescendo nella sua carriera artistica cantando moltissime canzoni in italiano. Anche Sanremo Giovani, festival canoro della musica italiana, ha visto la partecipazione di giovani cantanti dell’isola.

La padronanza dell’italiano sarà dunque utile a Roberta Metsola non solo nei rapporti con l’Italia ma anche per riportare al centro del dibattito continentale quel multilinguismo su cui l’Unione si fonda e che sintetizza nel suo motto: Unita nella diversità.

 


Copertina: wikimediaQuesto sito è gestito gratuitamente da volontari che ne sostengono i costi. Aiutaci donando una cifra a tua scelta:

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo: