Nel mondo

Il presidente della comunità italiana in Istria e Quarnero ha incontrato Conte

Ieri a Trieste, al castello di Miramare, il presidente dell’Unione Italiana (rappresentante la minoranza storica italiana in Slovenia e Croazia) Maurizio Tremul, ha incontrato il presidente del Consiglio dei ministri italiano, Giuseppe Conte.

Conte si trovava nel capoluogo della Venezia Giulia per sottoscrivere un accordo tra governo, Regione e Soprintendenza sull’abbattimento delle barriere architettoniche, ma la sua presenza è stata occasione per incontri e brevi colloqui con rappresentanti politici e istituzionali. Tremul ha portato al premier il saluto degli italiani di Croazia e Slovenia, sottolineando che si tratta di una comunità molto attiva e orgogliosa della propria lingua, cultura e identità. Il presidente dell’UI ha manifestato a Conte la stima per l’Italia e per tutto quello che il governo sta facendo a favore della minoranza e ha colto l’occasione per invitare il presidente del Consiglio a far loro visita in Istria e a Fiume. Conte ha espresso la sua disponibilità in tal senso. “Sarà per noi un grande onore poterlo ospitare e presentargli la nostra realtà, nonché i positivi e importanti risultati che sono stati raggiunti anche grazie alle preziose risorse che lo Stato italiano eroga in favore della nostra Comunità”, ha rilevato in quest’ambito Tremul, che ha avuto anche modo di salutare il governatore dell’FVG Massimiliano Fedriga.
 



 

Ricordiamo che la UI interagisce molto con la regione Friuli Venezia Giulia e la città di Trieste e con lo stesso governo italiano. Negli scorsi mesi l’unione ha anche fatto appello a Roma perché preservi i finanziamenti alla stampa di lingua italiana all’estero, spesso presidio della lingua e della cultura italiana in molti territori, tra cui appunto quello dell’Adriatico orientale.

Fonti: La Voce del Popolo – Profilo Facebook di Maurizio Tremul (+foto)