Grande successo per “La strada di casa”, il primo musical degli italiani di Londra

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo:

Il 16 luglio nella capitale britannica, presso il prestigioso teatro Britten, è andato in scena “The Way Home – La Strada di Casa”, il primo musical in doppia lingua degli Italiani a Londra. Un bellissimo progetto senza scopo di lucro, sostenuto da enti e aziende italiane e britanniche, che porta sul palco le paure, le speranze e il brivido che tutti gli italiani che vivono e hanno vissuto nel Regno Unito.

Lo spettacolo musicale è organizzato da Uvaspina Productions, Talia e la valigia delle idee. La responsabile del progetto è Eleonora Giovannardi.

Si tratta di uno spettacolo di italiani e inglesi a Londra. L’ultima fotografia scattata dal Consolato Generale d’Italia a Londra lo scorso ottobre parlava di una crescita impetuosa, tale da rendere la circoscrizione consolare di Londra paragonabile ad una città delle dimensioni di Bologna. Tanti giovani (il 77% ha meno di 50 anni) spostatisi più o meno recentemente nella capitale inglese, tanti bambini (il 25% dell’attuale popolazione italiana a Londra è nata nel Regno Unito).

L’opera è stata realizzata insieme alla comunità italo-britannica a Londra con l’intento di esplorare temi di identità, multiculturalismo e, appunto, il concetto stesso di comunità. È un musical bilingue: in inglese e in italiano, rivolto al variegato pubblico britannico di Londra, dai bambini, ai giovani, ai genitori e ai nonni. Coinvolge principalmente le famiglie della comunità italo-britannica ma ne cast ci sono anche attori e musicisti professionisti.

I temi trattati nel musical fanno sì che questa storia parli a diverse generazioni e non solo a chi proviene da un contesto italiano. Infine, l’uso esteso della lingua italiana e i riferimenti alla cultura italiana all’interno dello spettacolo ci permette di coinvolgere anche gli studenti di italiano, che potranno cogliere l’occasione per mettere alla prova e migliorare le proprie capacità di ascolto e comprensione della lingua assistendo alla recita.

Nella prima fase partita a maggio 2021, sono stati organizzati una serie di 21 laboratori linguistici tenuti alla SIAL.school (Holland Park). Ai laboratori hanno partecipato circa 45 bambini/ragazzi tra i 9 e i 21 anni. I partecipanti ai laboratori hanno contribuito alla creazione di idee per la scrittura della storia del Musical, attraverso una varietà di attività: scrittura libera; teatro di gruppo; tableaux; improvvisazione drammatica e musicale. Le attività si sono svolte sia individualmente che in gruppo, il più delle volte in italiano.

I primi laboratori sono stati dedicati alle attività teatrali guidati da Anna Landi, tutor di teatro e di scrittura creativa. Oltre ai laboratori con i bambini/ragazzi sono stati organizzati anche due laboratori online che hanno visto protagonisti i genitori e nonni Italiani presenti sul territorio.

Il cast è formato da 30 ragazzi dai 9 ai 18 anni e 20 adulti. Il progetto vanta il patrocinio del Consolato Generale D’Italia a Londra, dei Comites di Londra, della SIAL.school, della libreria italiana The Italian BookShop, dell’Istituto di Cultura Italiana a Londra, Complitaly, Il Circolo e UK Confederation.

E nella prima del 16 luglio tutto questo lavoro è stato premiato da un grande successo di pubblico e di critica.

Facciamo i nostri complimenti agli autori, gli attori, i collaboratori, gli organizzatori di “The Way Home – La Strada di Casa” e li ringraziamo per quanto fanno in favore della nostra lingua e del plurilinguismo, che è sempre un’esperienza arricchente.

Ad maiora! Speriamo che altre belle iniziative prendano in via nei prossimi mesi e anni, per portare un po’ di cultura italiana in terra inglese.

 


In copertina: foto da FB “Musical italiani a Londra”

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo: