Per la prima volta la Regione Istriana partecipa ufficialmente alla Settimana della lingua italiana

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo:

Per la prima volta quest’anno, la Regione Istriana celebra la Settimana della lingua italiana nel mondo, da domani fino al 23 ottobre, in collaborazione con il Console Generale di Fiume, l’Unione Italiana e l’Agenzia per l’educazione e l’istruzione della Repubblica di Croazia. L’annuncio è stato dato in settimana durante una conferenza stampa.

“Sappiamo che la cultura italiana, compresa la lingua italiana, fa parte della nostra identità istriana. La componente della comunità autoctona italiana nella nostra regione ha un ruolo molto importante, e lo dimostra la lotta sia giuridica che politica per il nostro Statuto. Nello Statuto abbiamo definito tutte le aree più importanti della vita della nostra gente, compreso il bilinguismo. Proprio per questo sono particolarmente lieto che quest’anno abbiamo aderito alla celebrazione della Settimana della lingua italiana nel mondo”, ha sottolineato il Presidente della Regione Boris Miletić, aggiungendo che la conoscenza di qualsiasi lingua seconda è una grande ricchezza.

“Desidero inoltre sottolineare due investimenti molto importanti nell’area dell’Istria: il progetto di ricostruzione e ampliamento della scuola media superiore italiana di Buie, che è terminato e tra pochi giorni la scuola sarà inaugurata, e l’Accordo recentemente firmato per il cofinanziamento della costruzione di un nuovo edificio scolastico della Scuola Elementare Italiana di Cittanova. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i partner per questi progetti: qui penso innanzitutto all’Unione Italiana, ma anche al Vicepresidente del Parlamento e deputato parlamentare Dr. Furio Radin”, ha concluso il presidente Miletić.

Il console italiano a Fiume, Davide Bradanini, ha espresso la sua soddisfazione per la collaborazione con la Regione e l’Unione Italiana a questo importante progetto. Tutti i consolati e tutte le ambasciate della Repubblica Italiana all’estero, ha aggiunto, celebrano la settimana della lingua italiana nella terza settimana di ottobre. Il tema di quest’anno è “La lingua italiana e i giovani”, e si occuperà dell’evoluzione, dello sviluppo e dei cambiamenti della lingua italiana, nel contesto dei giovani. La celebrazione è iniziata a Fiume, con una mostra per i più piccoli, e continua in Istria.

“Alcuni mesi fa è stata sviluppata l’idea di partecipare alle attività in occasione della Settimana della lingua italiana, che ritengo particolarmente importante se si considera che l’italiano è anche la lingua ufficiale nella Regione Istriana. Anche prima di conoscere l’argomento, il nostro obiettivo era di porre la nostra attenzione sui giovani e le scuole attraverso attività interattive. Da discussioni congiunte è nata l’idea dei laboratori linguistici”, ha affermato la Vicepresidente della Regione Jessica Acquavita.

Nell’ambito della Settimana, nella Regione Istriana si terrà il progetto „Pričam ti Italiju“ („Ti racconto l’Italia“), ideato dal Laboratorio Formentini di Milano. Vi parteciperanno gli alunni delle scuole medie superiori di Rovigno, Pola e Buie, come pure gli studenti del Dipartimento di italianistica della Facoltà di filosofia di Pola.

Si tratta di un laboratorio di lettura e scrittura, che, partendo da racconti di famosi scrittori italiani, applica le caratteristiche della scrittura digitale per avvicinare gli studenti più giovani alla lettura e alla letteratura e incoraggiarli ad esprimersi per iscritto.

Il Presidente della Giunta esecutiva dell’UI Marin Corva è orgoglioso di questa collaborazione, che vede come una continuazione di tutto ciò su cui è stato lavorato finora. Li ha ringraziati per aver partecipato alla celebrazione della Settimana della lingua italiana nel mondo, perché questo evento rappresenta ciò che l’Unione Italiana fa, promuove e nutre, ovvero la lingua, la cultura, l’identità.

L’assessora regionale ai gruppi etnici, Tea Batel, ha sottolineato il ruolo dell’Agenzia croata per l’educazione e l’istruzione nell’organizzazione della Settimana della lingua italiana nel mondo, in collaborazione con la quale vengono realizzati dei corsi di perfezionamento della lingua italiana per insegnanti delle scuole elementari e medie superiori. Al termine del corso, ha aggiunto, i partecipanti riceveranno un attestato verificato dall’Agenzia stessa.


Fonte e copertina: Regione IstrianaQuesto sito è gestito gratuitamente da volontari che ne sostengono i costi. Aiutaci donando una cifra a tua scelta:

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo: