Nel mondo

L’italiano sarà insegnato nelle scuole medie della Libia

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo:

 

La lingua italiana sarà ufficialmente insegnata nelle scuole secondarie di primo grado della Libia a partire dall’anno scolastico 2021/2022. L’accordo per l’insegnamento della lingua italiana nelle scuole secondarie della Libia è stato firmato oggi a Tripoli. L’incaricato d’affari dell’ambasciata d’Italia a Tripoli Walter Di Martino e il Ministro dell’istruzione del Governo di accordo nazionale della Libia Mohamed Emari Zayed hanno sottoscritto l’intesa che prevede, con fondi già disponibili, la formazione, nei prossimi mesi, degli insegnanti e dei formatori per avviare l’insegnamento destinato agli studenti dai dodici anni in su.

Vi è una forte richiesta da parte delle autorità di Tripoli, perché l’italiano sta soffrendo il cambio generazionale. In molte famiglie gli anziani lo parlano bene, ma i figli molto poco. L’italiano resta peraltro molto presente nel dialetto libico della Tripolitania soprattutto per termini tecnici, culturali, agricoli e di pesca.

Si tratta di un importante passo avanti nel rafforzamento della collaborazione bilaterale nel settore dell’istruzione che mira – tramite la promozione dell’insegnamento della lingua italiana – a sviluppare la conoscenza e comprensione reciproca tra i due popoli e i due Governi.

 

SOSTIENICI CON UNA PICCOLA DONAZIONE
Condividi questo articolo: