Itanglese

Bike to School e Bike to Work: bye bye bici

Ieri si è celebrata in Italia la 5^ giornata nazionale Bike to Work organizzata dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). Un nome inglese per un gesto semplice: andare al lavoro in bici.

Una giornata per sensibilizzare le persone sui vantaggi per salute e ambiente dati dell’andare, quando possibile, al lavoro in bicicletta invece che in auto. Ma ormai tutto ciò che è pubblico deve obbligatoriamente chiamarsi in inglese. Le eccezioni sono pochissime anche se ci fanno capire quanta forza evocativa e comunicativa in più potrebbe avere un nome italiano ben studiato. Pensiamo ad esempio all’iniziativa per il risparmi energetico “M’illumino di meno“.


 

Tornando a temi linguistico-ciclistici, non poteva mancare, sull’onda del Back to School, il Bike to School day, che si celebra ogni anno in molte città d’Italia. C’è un’intera sezione con questo nome nel sito italiano dedicati agli amanti delle due ruote a pedali, che si chiama… Bikeitalia! Un’altra sezione, per intenderci, è intitolata “Bikelife”.

E se la bici non è tua ma è condivisa, beh, si dice bike sharing.

Insomma, di biciclette sulle strade d’Italia se ne vedono sempre meno, sostituite giorno dopo giorno dalle bike.